Posted on

La dea della bellezza - i nomi delle dee dell'amore e della bellezza in varie mitologie

Tutti sanno che la bellezza può salvare il mondo. Forse è un po 'esagerato, ma grazie alla bella vuole vivere, creare e amare. In ogni momento, la vera bellezza era adorata e perfino deificata. È noto che nelle mitologie di culture diverse c'è una dea della bellezza.

Dea della bellezza in mitologia

A destra della più famosa è la dea greca della bellezza Afrodite. Tuttavia, i nomi delle dee della bellezza sono popolari in altre culture:

  1. Lada è una dea slava della bellezza. Le giovani coppie le hanno regalato fiori, miele, bacche e uccelli vivi.
  2. Freya è una dea della bellezza scandinava. Era così amata che addirittura hanno dedicato uno dei giorni della settimana, venerdì.
  3. Ein - la dea irlandese è stata ritratta come una donna gentile, fragile e molto bella.
  4. Hathor - la dea egizia dell'amore e della bellezza amava molto le vacanze e il divertimento. Per questo motivo è stata sempre ritratta con strumenti musicali. Gli abitanti dell'Egitto erano sicuri che un amuleto con un'immagine di sisra sul collo potesse proteggere dai problemi. Era di supporto alle giovani coppie e proteggeva il loro focolare familiare.

Dea della bellezza e dell'amore nell'antica Grecia

dea della bellezza e dell'amore nell'antica Grecia

Afrodite. Quale dea della bellezza nella mitologia greca è conosciuta se non a tutti, quindi a molti. Afrodite è una delle grandi divinità olimpiche. Non è solo la dea della bellezza e dell'amore, ma anche la protettrice della fertilità, dell'eterna primavera e della vita. Inoltre, è chiamata la dea dei matrimoni e delle nascite. Afrodite aveva un potere d'amore non solo sulle persone, ma anche sugli dei. Solo Artemide ed Estia erano immuni a lei. Ma a tutti coloro che rifiutavano l'amore, era veramente spietato.

La dea greca fu lieta di ispirare sentimenti d'amore a tutti e spesso si innamorò e cambiò il suo brutto marito Efesto. L'attributo più importante della veste della dea era la sua cintura, che consisteva in amore, desiderio, parole di seduzione. Una cosa del genere potrebbe rendere tutti innamorati della sua padrona. A volte veniva preso in prestito dalla dea Era, sognando di fomentare una fervida passione e allo stesso tempo indebolire la volontà di suo marito.

La dea romana della bellezza

Dea romana della bellezza

Venere. Nell'antica Roma, Venere è la dea dell'amore e della bellezza. Inizialmente, ha patrocinato:

  • giardini fioriti;
  • la fertilità;
  • in primavera;
  • amare.

Dopo un po 'le sue funzioni si fecero più ampie e lei cominciò a essere chiamata la guardiana della bellezza femminile. La dea dell'amore e della bellezza è l'incarnazione della castità femminile e la patrona dell'amore, attrazione fisica. Venere è molto bella e affascinante. Spesso è stata ritratta come una bella ragazza senza vestiti. A volte sui fianchi c'era un tessuto leggero, che in seguito fu chiamato la "cintura di Venere".

La vita della dea romana sembrava all'uomo comune un vero paradiso. Lei stessa è calma e ragionevole, ma allo stesso tempo giocosa e un po 'frivola. I simboli di Venere sono la lepre, il piccione, il papavero, la rosa e il mirto. E nel mondo moderno, la rosa simboleggia:

  • bellezza;
  • l'amore;
  • la tenerezza;
  • attrattività;
  • calore femminile.

Dea della bellezza con gli slavi

dea della bellezza tra gli slavi

Lada. Nella mitologia degli slavi, Lada è la dea dell'amore e della bellezza. Il 22 settembre i nostri antenati hanno dedicato questa dea. Era considerata una patrona del comfort domestico e della felicità familiare. A lei spesso si rivolgevano le ragazze con una richiesta di aiuto per incontrare la loro anima gemella. Le donne sposate chiedevano stabilità e felicità. Le donne slave erano sicure che Lada potesse dare alle donne bellezza e bellezza.

Per celebrare il giorno della dea della bellezza, era consuetudine fare il pane sotto forma di gru. Tuttavia, dovrebbe essere usato solo come potente amuleto. Gli slavi hanno sempre raffigurato la loro dea della bellezza nella forma di una giovane donna con i capelli verdi. Il colore insolito dei capelli indicava la sua unità con la natura. Abbigliamento della dea proveniente da diverse piante, e sempre attorno a farfalle multicolori. I nostri antenati la descrivevano come allegra e piena di calore e amore per tutti.

Dea della bellezza in Egitto

dea della bellezza in Egitto

Bastet. Gli egiziani avevano la loro dea della bellezza - Bastet. Era la personificazione della luce, della gioia, del ricco raccolto, dell'amore e della bellezza. Inoltre, è stato spesso indicato come la madre di gatti e il custode della casa, intimità e benessere familiare. Nei miti egiziani, la sua immagine era descritta in diversi modi: qualcosa di grazioso e affettuoso, poi vendicativo e aggressivo. Com'è stato davvero? Leggende antiche raccontano il fatto che lei è la figlia di Ra e Iside, Luce e Tenebra.

Per questo motivo, la sua immagine è stata spesso associata ai cambiamenti del giorno e della notte. Nell'antico Egitto, la dea apparve nel periodo di massimo splendore del Regno di Mezzo, quando il problema principale era il topo. Poi i gatti iniziarono ad essere particolarmente apprezzati e onorati. Nella casa, il gatto era una vera ricchezza e valore. In quei giorni, tra gli dei egizi appariva una figura di gatto femmina.

Dea scandinava della bellezza

Dea scandinava della bellezza

freya. Non tutti conoscono il nome della dea della bellezza nella cultura scandinava. Ha due nomi: Freya e Vanadis. Lei è la dea dell'amore, della bellezza e della fertilità. Nelle fonti scandinave, si riferisce ai bagni ed è considerata la figlia di Njord e della dea Norsus. Dicono che è il più bello dell'universo, sia tra gli dei che tra la gente. È molto gentile e ha un cuore tenero che è pieno di amore e compassione per ogni persona.

Quando la dea piange, le lacrime dorate gocciolano dai suoi occhi. Tuttavia, allo stesso tempo Freya è un formidabile guerriero e leader delle Valchirie. Questa insolita dea ha un sorprendente piumaggio falco. Non appena lei lo indossa, inizia immediatamente a volare sopra le nuvole. È interessante notare che gli antichi tedeschi dedicarono la dea della bellezza ad uno dei giorni della settimana - il venerdì.

Dea indiana della bellezza

Dea indiana della bellezza

Lakshmi. Per gli abitanti dell'India, la dea della bellezza è Lakshmi. Inoltre, è chiamata la patrona dell'abbondanza, prosperità, ricchezza, fortuna e felicità. Lei incarna grazia, bellezza e fascino. La gente credeva che i suoi fan sarebbero stati sicuramente protetti dalla miseria e dalla povertà. In una delle direzioni del vaisnavismo, lei non è solo la dea della prosperità, ma anche la madre amorevole dell'universo. Lakshmi è pronta ad aiutare ogni essere vivente che le chiede aiuto.

Dea bellezza armena

Dea armena della bellezza

Astghik. Spesso a chi è interessato alla mitologia viene chiesto quale fosse il nome della dea dell'amore e della bellezza in Armenia. Gli abitanti di questo paese hanno la loro dea - Astghik. È la persona amata dal dio del tuono e del lampo di Vahagn. Secondo la leggenda, dopo i loro incontri d'amore pioveva sempre. È considerata la patrona delle ragazze e delle donne incinte. Il culto della dea era associato all'irrigazione di giardini e campi. Secondo le leggende, Astghik potrebbe trasformarsi in un pesce. Le statue di pietra a forma di pesce ben conservate sono oggetti del culto di Astghik.

Dea bellezza giapponese

Dea giapponese della bellezza

Amaterasu. La sua dea della bellezza femminile era anche tra i giapponesi. Amaterasu nella mitologia giapponese è la protettrice della bellezza, dell'amore e del principale luminare celeste - il sole. Il suo nome completo è Amaterasu-o-mi-kami, che si traduce come "maestoso, che fa splendere il cielo". Dicono di lei che è nata da gocce d'acqua, che uno degli dei si è lavato dopo essere tornato dalla terra dei morti. La dea solare apparve dall'occhio sinistro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

3 + 1 =